M5S news Regione e Parlamento

  • Vittoria storica del MoVimento 5 stelle

    ECCO I 19 NUOVI SINDACI DEL M5S. PER UN PELO NON ABBIAMO FATTO L'EN PLEIN. IN PRIMIS VA EVIDENZIATO IL GRANDE SUCCESSO DI ROMA E TORINO. E' UNA VITTORIA STORICA

  • #BuoneNotizieM5S

    800.000 (ottocentomila) euro. Sono quelli che a Pomezia l'amministrazione guidata dal Movimento 5 Stelle ha fatto risparmiare ai cittadini con l'avvio della rac

  • Il portavoce Luigi Gallo in FVG

    Famiglie, docenti, dirigenti, personale amministrativo, studenti, e chiunque sia interessato al futuro del nostro Paese è invitato a partecipare!! Sarà con no

Archivio notizie

Il ringraziamento di Loredana Pozzatello, eletta consigliere comunale

GRAZIE A TUTTI!
Abbiamo ottenuto un risultato che è andato anche oltre le nostre aspettative e di questo vogliamo ringraziare tutti i concittadini che hanno creduto nella nostra proposta.
Eravamo consapevoli che la vittoria sarebbe stata una questione tra chi incarnava il potere degli ultimi decenni e chi ha messo in piedi una numerosissima coalizione per poterlo scardinare. Nonostante questo, due anni di intenso lavoro sul territorio ci hanno permesso di risultare la SECONDA lista più votata in queste elezioni con una campagna elettorale di soli MILLE EURO raccolti con le vostre piccole donazioni!
Anche se di pochi voti, ha prevalso Galizio e a lui vanno le congratulazioni mie personali e di tutti i candidati e attivisti del MoVimento 5 Stelle di Latisana. Saremo per lui un’opposizione leale ma inflessibile, vigileremo affinché i cittadini siano finalmente coinvolti nelle scelte amministrative e che queste siano sempre rivolte al bene collettivo e a ridare al nostro Comune il ruolo di primo piano che merita nella Bassa Friulana.
I tanti cittadini che ci hanno dato fiducia possono ora stare tranquilli: anche Latisana avrà finalmente un faro puntato all’interno del “Palazzo” e delle persone che vi porteranno le istanze di TUTTI i Latisanesi. Sarà un piacere!

 

Ironia della sorte, mentre a Trieste IL PD TAPPAVA LA BOCCA DEI CITTADINI, togliendo loro l'unico strumento di partecipazione diretta alle scelte politiche costituzionalmente garantito, il referendum, nelle stesse ore il MoVimento 5 Stelle iniziava il suo percorso di coinvolgimento popolare attraverso il portale Rousseau in cui più di 15.000 persone hanno scelto quali proposte, tra le 129 presentate dagli stessi cittadini, diventeranno progetti di legge del M5S in Parlamento (http://www.beppegrillo.it/2016/07/le_prime_due_leggi_dei_cittadini_votate_online_che_arriveranno_in_parlamento_iosostengorousseau.html).
UN'ALTRA IDEA DI DEMOCRAZIA...
... e a proposito del vergognoso Consiglio Regionale di oggi, dopo le numerose visite di assessori regionali a Latisana di questi ultimi 2 mesi (l'ultima quella della Santoro a inaugurare una mostra di pittura), ci aspettavamo che la nuova maggioranza ricambiasse la "cortesia" presentandosi con ALMENO uno dei suoi rappresentanti in questa IMPORTANTE occasione... magari il neo Assessore alla Salute...

Ultime Notizie

 

POZZATELLO (M5S): MANCATA PRESIDENZA UTI E’ UN SEGNALE PREOCCUPANTE PER LATISANA

 

Non si placa il dibattito politico a seguito dell’elezione a Presidente dell’Uti bassa Occidentale del Sindaco di Lignano, Luca Fanotto. E’ il Movimento Cinque Stelle ad intervenire attraverso la sua Candidata Sindaco Loredana Pozzatello.

Alla fine l’ha spuntata Lignano, anche se per sei mesi, in una situazione a dir poco ambigua…

Il dibattito sulle poltrone non è mai un argomento interessante per il Movimento 5 Stelle, specie per quella che noi giudichiamo una sovrastruttura non eletta che, dietro la foglia di fico dei possibili risparmi, cela il concreto rischio di togliere ogni rappresentatività ai territori e ai suoi elettori. Nonostante questo osserviamo con preoccupazione quanto accaduto perché il nostro Comune, da capofila, pare si trovi in una specie di isolamento istituzionale, probabilmente legata a molti anni in cui i rapporti tra amministrazioni vicine si sono logorati in una logica inutile e dannosa di contrapposizione destra-sinistra.

La votazione sembra sia stata monca…

L’esito della votazione ci segnala due cose, sostanzialmente: anzitutto, che l’introduzione forzata di questo nuovo ente intermedio voluta dalla giunta Serracchiani è nata senza la necessaria condivisione, vista la presenza di ben 4 Comuni ricorrenti su 12 solo nella nostra UTI; poi, che l’attuale amministrazione latisanese non gode della necessaria credibilità per un ruolo di coordinamento, al di là dei differenti colori politici.

Secondo voi, Latisana è stata ridimensionata?

Il nostro Comune è stato spesso definito la “capitale della Bassa”; è innegabile che episodi come questo mostrino una deriva opposta,  a differenza di quanto capitato, ad esempio, per Udine e Tolmezzo, le città più importanti delle rispettive UTI, arrivate alla presidenza delle stesse come da pronostico. Se poi il motivo principale per la mancata designazione alla presidenza della nostra UTI fosse davvero da ricercarsi solo nei differenti colori politici, come sostenuto dai nostri amministratori, questo dimostrerebbe chiaramente l’urgenza di superare la dicotomia destra-sinistra se si vuole che Latisana e tutta la Bassa Occidentale possano rilanciarsi; e anche, cosa ancora più grave, che la denuncia del Movimento 5 Stelle sulle UTI, è quanto mai fondata: il controllo sugli eletti e sulle decisioni nei singoli territori sarà nelle disponibilità delle segreterie di partito e non più in capo ai cittadini elettori e nemmeno alle opposizioni che, pur legittimate dal voto popolare, non avranno più alcuno strumento per verificare l’operato dei loro sindaci in quella sede.

Quindi?

Quindi riteniamo che il primo obiettivo della prossima amministrazione sarà creare una netta discontinuità con il passato, anche nei rapporti di collaborazione e stima istituzionale con i Comuni vicini; dato, però, che esponenti  di rilievo delle passate amministrazioni sono presenti in tutte le altre coalizioni che si proporranno per le prossime elezioni, il Movimento Cinque Stelle risulta l’unica vera alternativa per dare a Latisana l’opportunità di riavere la credibilità e il ruolo politico che merita, oltre a garantire a tutti i cittadini di Latisana e della Bassa Occidentale una presenza all’interno dell’UTI libera dalle segreterie di partito e unicamente volta al bene pubblico.

 

fonte: latisana.it